headertop1 haero dinamiko roamings the snow must go on
headerbottom
primarybottom
RTW14, Day 4, Bali Impact (2 Comments)

Scorri giù per Italiano

Bali first days

We landed in Bali and went straight to sleep more or less, due to the long flying day.

The morning after we woke up to a cloudy day, unfortunately. It’s not always beautiful weather in Paradise, it looks like.
We already knew that, since the previous time we encountered lousy rainy weather, even if the rainy season was over.
It can happen the locals say. You just have to get along with it. It normally doesn’t even rain for the whole day, but in bursts.
And ten minutes later it’s all dry again.

We go straight for breakfast, and splurge in the usual abundance of a full north american breakfast with asian and local add ons.
Magnificent. But we forgot to go reserve our place on the beachfront, with towels. This is a little war going on every morning.
Usually the Germans, older people and the northerners in general, wake up early. How early? Earlier than you, that’s for sure.
And you have to settle for what’s left. Which is usually beach lounge chairs in the sun or if you’re lucky, under the shade of some tropical tree. Forget about the lounges under big thatch balinese umbrellas. Those belong to the northerners.

During the first day, no sun at all. It’s still pleasant, not even hot or sticky. Just breezy and it fells like being on the Mediterranean.
We sleep all day, more or less.
The sunset is non descript, it kept cloudy, and it also rains for ten minutes in the end.

Bali first days

Off to the room to change, as over here it gets pitch black in minutes.

We decide to go to Kuta for dinner, and do so by riding a taxy to Kuta square.
We go straight to Made’s Warung, where we are a bit disappointed by the bad service and the not excellent food. A bit of Bali belly force me to choose chicken and rice only.
We look for a change office, but the usual chaos of Kuta, the hagglers, the shady locals offering drugs, the traffic, and the heat, convince us to go somewhere else. We walk all the way to the Poppies I, but decide to take a cab for the above mentioned reasons. Include in the mix also beastly intoxicated westerners. Unbearable for the first night.

Bali first days

The taxy ride is quite short as the guys takes a shortcut into Kuta, passing in front of what I immediately recognize as the new Mall, the Beachwalk. We get off and stroll about. Very well done, a leap forward for Bali. We buy some stuff from the Pharmacy, then back to the hotel to a drink while watching the waves crash, then off to sleep.

Italiano

Appena dopo essere atterrati a Bali, dritti a dormire, più o meno, a causa del lungo volo.

La mattina dopo ci siamo svegliati in un giorno nuvoloso, purtroppo. Non è sempre bel tempo in paradiso, a quanto pare.
Lo sapevamo già poiché la volta precedente abbiamo incontrato un tempo atipicamente piovoso, anche se la stagione delle piogge era finita.
Può capitare, dice la gente del posto. Devi solo prenderla con filosofia. Normalmente non piove per tutto il giorno, ma a scrolloni.
E dieci minuti più tardi è tutto asciutto.

La prima colazione è all’insegna dell’abbondanza usuale di una colazione nord americana completa, con aggiunte asiatiche e locali.
Magnifico. Ma abbiamo dimenticato di andare a prenotare il nostro posto sul lungomare, con gli asciugamani. Questa è una piccola guerra, succede ogni mattina.
Di solito i tedeschi, gli anziani e i nordici in generale, si svegliano presto. Quanto presto?
Prima di te, questo è sicuro.
E devi accontentarti di quello che è rimasto.
Di solito si tratta di sdraio al sole o, se siete fortunati, all’ombra di qualche albero tropicale. Dimentica i posti sotto i grandi ombrelloni balinesi in paglia. Quelli appartengono ai nordici.

Il sole resta nascosto per tutto il primo giorno.
È ancora piacevole, non caldo o appiccicoso. Come essere sul Mediterraneo o sull’Egeo .
Dormiamo tutto il giorno, più o meno.
Il tramonto è inesistente, è rimasta la copertura nuvolosa e piove anche per dieci minuti alla fine.

Via in stanza per cambiarci, qui diventa notte fonda in pochi minuti, visto che all’equatore la velocità di rotazione della terra è maggiore.

Decidiamo di andare a Kuta per cena. Taxi a Kuta square.
Andiamo dritti al Warung Made, dove siamo un po’ delusi dal cattivo servizio e il cibo non eccellente. Un po’ di bali belly mi costringe a scegliere il pollo arrosto e riso in bianco.
Cerchiamo un cambiamonete, ma il solito caos di Kuta, i venditori aggressivi, i pushers, il traffico e il calore, ci convince ad andare da qualche altra parte. Percorriamo a piedi jl raya Kuta fino a poppies I, ma decidiamo di prendere un taxi per i motivi di cui sopra. Includete nel mix anche bestiali occidentali intossicati, insopportabile per la prima notte.

Bali first days

La corsa in taxi è abbastanza breve, il tassista prende una scorciatoia in Kuta, passando davanti a quello che immediatamente riconosco come il nuovo centro commerciale, il Beachwalk. Scendiamo a esplorare. Molto ben fatto, un balzo in avanti per Bali. Si acquista alcune cose dalla farmacia guardian, quindi rientriamo in hotel per un drink mentre guardiamo le onde che si infrangono, per conciliare il sonno.

2 Responses to “RTW14, Day 4, Bali Impact”

    1. Elf July 24th, 2014 at 8:09 AM

      Ha ha, people don’t sleep here to get sunbeds earlier that’s why they look like zombie.
      Ladies restrooms has ‘le persiane’ so I was suprised that only very few woman wash their hands…
      Yes live dirty eat clean ha ha

    1. haero July 24th, 2014 at 8:11 AM

      Zozzoni are everywhere

Leave a Reply